COSA FACCIAMO > ITALIA

Progetti in Italia Imagine

L’Italia, negli ultimi anni, come molti altri paesi multi-culturali, sta affrontando un fenomeno strutturale e inarrestabile: l’immigrazione. I migranti sono più di 4 milioni e mezzo e, tra questi, il 51% è rappresentato da donne che si rivolgono alle strutture sanitarie pubbliche per assistenza alla gravidanza e parto (oltre il 56% dei ricoveri ordinari nel 2008). Nel 2009 il 16,5% del totale dei nati in Italia era di madre straniera.

Il sistema sanitario italiano, tranne Regioni con forti politiche di integrazione, è inadeguato a soddisfare questa richiesta di assistenza, si registrano per i migranti problemi di accessibilità ai servizi e di comunicazione con gli operatori sanitari. Le donne migranti ed i loro figli, quindi, presentano indicatori di salute peggiori rispetto alle italiane: meno controlli prenatali, elevato numero di parti pretermine, tasso di mortalità dei neonati elevato.

IMAGINE interviene dal 2008 nelle strutture sanitarie pubbliche del Lazio per potenziare e qualificare i servizi sanitari a favore dei migranti ed in particolare delle donne e dei loro figli perché sia riconosciuta ad ogni mamma e ad ogni bambino piena equità di accesso ai servizi, senza differenza di etnia e status sociale, con pari dignità e garanzia di sicurezza. Il metodo di lavoro è evidence-based: IMAGINE effettua un’analisi dei bisogni per raccogliere informazioni sia dai pazienti che dagli operatori sanitari ed analizza i risultati anche con i dati sulle utenze dell’ospedale. Dall’analisi dei dati e delle informazioni raccolte IMAGINE identifica con gli operatori sanitari le azioni che possono integrare, migliorandoli, i servizi già esistenti a basso costo.