COSA FACCIAMO > ITALIA > OSPEDALE AMICO

Progetto Ospedale Amico Imagine kk

E’ un progetto pilota per migliorare la comunicazione e l’accesso ai servizi sanitari per i pazienti migranti, con una attenzione particolare alla “qualificazione” della relazione operatore sanitario/paziente. La strategia è di promuoverlo nelle diverse strutture sanitarie del Lazio interessate. Nel 2008 IMAGINE lo ha realizzato per la prima volta  allOspedale San Filippo Neri di Roma. Gli strumenti per aiutare soprattutto le donne migranti ad affrontare la gravidanza e il parto nel modo migliore possibile sono stati:

  • Formazione in medicina transculturale per gli operatori sanitari.
  • Produzione e distribuzione di “Guide ai Servizi” multilingue e di opuscoli informativi tematici multilingue, come ad esempio per il “Percorso di Nascita”e “L’Assistenza sanitaria per i cittadini stranieri”
  • Mostra fotografica permanente “La salute non ha etnia”
  • Convegno conclusivo “La salute materno-infantile dei migranti in Italia: criticità,buone pratiche e proposte” con Istituzioni, Associazioni e mondo sanitario.

Il progetto è stato riproposto nei  distretti sanitari della ASL Roma A, e concluso ad ottobre 2013 fino ad oggi più di 4.000 migranti, in particolare donne in gravidanza e mamme, hanno utilizzato la guida ai servizi “Salute della Donna e del Bambino”, realizzata in 7 lingue da IMAGINE.

Sta per essere avviato il progetto ”Ospedale Amico delle Donne Migranti” in partnership con i presidi sanitari e i servizi territoriali della ASL RM E, grazie al sostegno della Fondazione Telecom Italia. E’ il primo intervento nella Regione Lazio per attivare un servizio on line di mediazione culturale e per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi ospedalieri alle donne migranti attraverso supporti informatici con testi  multilingue.

Partner Azienda Ospedaliera San Filippo Neri; Caritas Roma – Area Sanitaria; SIMM – Società Italiana Medicina delle Migrazioni; ASL Roma A