COMUNICATI STAMPA > GIUSTIZIA SOCIALE: IGNAZIO MARINO, IL NOSTRO IMPEGNO IN CONGO Le dichiarazioni di Ignazio Marino, Presidente di IMAGINE onlus, in occasione della Giornata internazionale della giustizia sociale
GIUSTIZIA SOCIALE: IGNAZIO MARINO, IL NOSTRO IMPEGNO IN CONGO Le dichiarazioni di Ignazio Marino, Presidente di IMAGINE onlus, in occasione della Giornata internazionale della giustizia sociale

Roma,19/02/2013 – “La giustizia sociale è un principio fondamentale per la convivenza pacifica e prospera all’interno e tra le nazioni. Quando promuoviamo la parità di genere e dei diritti delle popolazioni indigene e dei migranti, stiamo  sostenendo i principi di giustizia sociale”. Così Ignazio Marino Presidente di IMAGINE Onlus, un’associazione che si occupa di assistenza sanitaria di base nella Repubblica Democratica del Congo. “Quando rimuoviamo le barriere che le persone incontrano a causa di sesso, età, razza, etnia, religione, cultura o disabilità, stiamo avanzando verso la giustizia sociale. Celebrare una giornata come questa serve innanzitutto a ricordarci che ci sono ancora troppi posti al mondo dove le opportunità aumentano per pochi, mentre per la maggior parte delle persone aumentano solo le disuguaglianze”.

“Per questo con IMAGINE siamo attivi Mudzi Balla in Ituri, un distretto della Provincia orientale della Repubblica democratica del Congo (RDC), un paese segnato da anni di guerre e sofferenze tra la popolazione. Stiamo costruendo un ospedale  grazie al quale abbiamo l’opportunità di cambiare il destino di migliaia di persone e incrementare lo sviluppo dell’intera regione, cercando di radicare una normalità nell’offerta di servizi sanitari essenziali, collaborando con le comunità locali, aiutando le persone del posto, con un’attenzione particolare a donne e bambini, non solo a sopravvivere ma a vivere con dignità. Non dobbiamo perdere questa occasione. – Conclude Marino –   Non dobbiamo minimizzare l’ampiezza di quello che ci aspetta ma sappiamo per esperienza che, lavorando insieme, con responsabilità condivise, con lo sguardo fisso sull’obbiettivo da raggiungere, ce la faremo”.